Promozione Umana

X un sì alla vita

LE VACANZE CHE MERAVIGLIA !

« back Notizie | Pensaci Su...

pensaci su vacanze

LE VACANZE: CHE MERAVIGLIA! 

Ricordo Giovanni Paolo II in uno dei suoi momenti più belli d’ammirazione e contemplazione lungo i sentieri montani, tra i pini e i rododendri, ai piedi di un nevaio. La sua vacanza tra le montagne valdostane, lo ricaricava di forza, di speranza. Riusciva ad esprimere pensieri, sentimenti e a comunicare con il silenzio che gli permetteva sempre di ascoltare l’ineffabile canto delle creature. La vacanza tra i monti lo metteva in ascolto della sua mente pura e poetica che si esprimeva in rime, in versi ricchi di preghiera, di cielo. 

Il papa presta quindi la sua voce ai monti, alle cascate, ai fiori e ghiacciai. Tutte le creature devono lodare il Signore. Vuole insegnarci come vivere una vacanza vera e quali sensazioni ci dovrebbero accompagnare durante i giorni di riposo. La prima sensazione è quella del silenzio, dell’isolamento che cancella banalità, chiacchiere e rumori che, per lunghi mesi, hanno zittito l’anima, permettendole di meditare. Solo in questo modo sgorga la preghiera, il rapporto con Dio 

La seconda sensazione, è quella della meraviglia, una capacità presente nei bambini e nelle persone sensibili che partecipano a tutto ciò che è bello, puro, vero. Noi abbiamo perso la capacità di stupirsi, di meravigliarsi, di guardare il creato con gli occhi puri. Dobbiamo perciò purificare il nostro sguardo, abbandonare la mera logica dell’utile, coltivare il silenzio e la meraviglia per vivere, per gustare le vacanze ovunque siamo. Potessimo fare nostro, durante le vacanze, il motto dello scrittore inglese William Wordsworth: “Vivere con semplicità e pensare e amare con grandezza”. 

Ho sottomano un augurio di un signore irlandese alla sua donna in vacanza: “ Trova il tempo di riflettere: è la fonte della forza. Trova il tempo di giocare: è il segreto della giovinezza. Trova il tempo di leggere: è la base del sapere. Trova il tempo di essere gentile: è la strada della felicità. Trova il tempo di sognare: è il sentiero che porta alle stelle. Trova il tempo di amare: è la vera gioia di vivere. Trova il tempo di essere felice: è la vera musica dell’anima”. Sembrano suggerimenti ovvi, eppure ne stiamo perdendo il senso e il piacere, divenendo insensibili e dipendenti dal solo divertimento. 

Le vacanze siano pertanto un rinnovamento interiore, un ritrovarci in compagnia dei propri vissuti da approfondire, valorizzare, purificare dalle scorie delle abitudini e superficialità. E, aggiungo: lasciamo che in questo tempo di riposo la parola di Dio si riveli alla nostra mente, spesso appesantita dalle ciarle umane. C’è un bell’aforisma giudaico che dice: “Ogni istante può essere la piccola porta attraverso la quale può entrare il Messia”. Il Messia, infatti, viene a noi attraverso una parola, un incontro, una preghiera. 

Le vacanze possono essere il tempo di questo meraviglioso dialogo con Dio. Qualcuno obietta che Dio ignora le nostre domande, non risponde. Non è vero, siamo noi i “sordi” incapaci di accogliere le risposte di Dio perché impediti interiormente da mille suoni e voci. In realtà, siamo noi a non ascoltare le sue risposte e verità. Mettiamoci quindi in ascolto, in queste vacanze: ne abbiamo bisogno. 

A questo punto, il lettore penserà che le vacanze proposte, in questa riflessione, siano una specie di ritiro spirituale da suggerire solo a coloro che crescono nei vivai parrocchiali. Certamente, se si concepiscono le vacanze come un tempo da consumare nei modi voluti e pubblicizzati dai media.  Io non intendo accodarmi a una massa di vacanzieri che consumano questo tempo libero come un qualsiasi prodotto... Riposare e distrarsi dalle consuete occupazioni è cosa giusta. Sperperare le proprie risorse umane no… Auguro pertanto a tutti vacanze intelligenti, che lascino un segno, non solo nel corpo, ma anche nell’anima.  Perbacco, non siamo solamente corpo! Vi auguro di  ritornare quindi alle vostre case, dopo le vacanze, diversi, pronti a riprendere le giornate normali con le batterie del cuore e della mente cariche.