Promozione Umana

X un sì alla vita

SIAMO SEMPRE SINCERI ?

« back Notizie | Pensaci Su...

pinocchio1

Non sempre. Tutti noi abbiamo detto qualche bugia nella vita, per non ferire una persona cara, per giustificarci, per uscire da una situazione scomoda o per evitare di fare arrabbiare qualcuno. Una bugia è lecita quando non fa del male a nessuno, quando non è detta con cattiveria o nel tentativo di danneggiare qualcuno. Il fatto di non dire bugie, quindi, non vuol dire necessariamente essere sinceri. La sincerità è qualcosa che va oltre un’innocua bugia, è una predisposizione dell’anima, una sorta di “correttezza morale”. Ecco perché la vera sincerità risiede nell’animo di una persona, non tanto nelle cose che dice.

Si mente per abitudine
Da piccoli, attraverso le prime esperienze, tutti noi abbiamo sperimentato che in alcune situazioni è necessario mentire per ottenere qualcosa, per conquistare l’approvazione dei propri genitori o per evitare una punizione. Chi di noi di fronte ad un pasticcio non ha mai mentito dicendo: non sono stato io! Oppure se l’è cavata dando la colpa a qualcun altro? Si impara, dunque, che la disonestà spesso ci tira fuori dai guai e che in certi casi è necessaria per ottenere il consenso delle persone che ci circondano o per conseguire un certo risultato. Con il tempo si acquisisce così l’abitudine a non essere sinceri di fronte a determinate situazioni, tanto che la disonestà diventa quasi un comportamento automatico ed inconsapevole.

Si mente per paura e insicurezza
Sicuramente la paura è una delle cause principali che spinge le persone a non essere sincere con gli altri. Si tratta spesso della paura di ferire una persona cara, di rovinare un legame affettivo oppure di non riuscire ad ottenere qualcosa che al contrario possiamo più facilmente raggiungere con piccoli inganni e mezze verità. Anche l’insicurezza può far mentire. Essere sinceri significa mostrarsi agli altri per quelli che si è realmente e di conseguenza esporsi anche alle loro critiche o giudizi negativi. Dietro un comportamento disonesto si nasconde spesso un alto livello di insicurezza, che si traduce nella paura di essere giudicati male o non riuscire a strappare i consensi di tutti per aver espresso un’opinione diversa. La disonestà, quindi, in un certo senso è anche un meccanismo usato inconsciamente per celare la propria vulnerabilità, una sorta di autodifesa messa in atto per evitare “attacchi” esterni.

Per essere sinceri
Non si diventa persone sincere da un giorno all’altro perché non è sufficiente limitarsi a ridurre il numero di bugie o ad esprimere con schiettezza il proprio pensiero. La strada per diventare persone più sincere comincia da questi piccoli passi. Prima di tutto dobbiamo riconoscere la nostra falsità. Se vogliamo migliorarci dobbiamo innanzitutto riconoscere il problema, proviamo quindi a pensare a quante volte in passato siamo stati poco sinceri con qualcuno e ammettere che  in alcune circostanze abbiamo avuto un comportamento disonesto. Riconosciamoci di aver commesso un errore comportandoci da persone disonesta, senza crearci però dei sensi di colpa. Proponiamoci dunque di non commettere né ora né in futuro lo stesso errore.