Promozione Umana

X un sì alla vita

IL TEMPO

« back Notizie | Pensaci Su...

TEMPO 1

Finisce un anno e siamo soliti abbandonare il passato, svuotarlo di significato per onorare il presente e inghirlandare il futuro. Eppure il tempo è uno solo nella nostra mente con tre periodi diversi. Fidarsi del tempo significa vivere in ogni istante ricordi, scelte e attese.

Tutte e tre le dimensioni del tempo, passato, presente e futuro, possono essere percepite staccate condizionando il nostro benessere psichico, la nostra capacità di essere felici. Non è possibile vivere di soli ricordi e nemmeno di spasmodiche attese.

Nel presente entra in gioco sia il passato che futuro per facilitare le scelte. Il passato è la memoria del presente e il presente è l’anticipo del futuro. Il passato assicura al presente esperienze, competenze, conoscenze e il futuro suggerisce al presente dinamicità, voglia di novità.

Le persone che vivono di solo il presente sono spesso ripetitive, abitudinarie, metodiche, fino a rasentare la mania. Adottano un agire continuo senza origine e senza meta. Al di là di queste manifestazioni, si nota nelle persone inchiodate al presente un atteggiamento ansioso che li fa sentire costantemente di fretta, come se le cose da fare fossero sempre troppe e le ventiquattro ore sempre troppo brevi.

Queste persone iperattive affrontano ogni giornata, sia lavorativa che di festa con ansia e vorrebbero avere a disposizione quarantotto ore al giorno. Vivono un attivismo estremo, vogliono fare tutto, farlo bene, possibilmente da soli, senza delegare o chiedere aiuto. Il loro stile di vita è la frenesia.

La cultura filosofica sia occidentale sia orientale ha riflettuto molto sul modo in cui dovremmo vivere la nostra esistenza, a partire dal tempo che abbiamo a disposizione. Ci ha pertanto suggerito di vivere il tempo presente intensamente, ricordando il passato e attendendo serenamente e attivamente il futuro.

Questa mia riflessione vuole unicamente suggerire che il tempo è il tempo e che le suddivisioni in ieri, oggi e domani, in passato, presente e futuro, sono solamente nostre. Che cosa festeggiamo allora l’ultimo e il primo dell’anno? La nostra vita passata e quella futura.  E’ la nostra vita in continuo cambiamento, il tempo invece continua senza cambiamenti.