Promozione Umana

X un sì alla vita

I GRANDI MAESTRI DELL’UMANITA’ - Henry Ford

« back Notizie | L'opinione di Don Chino

ford

Henry Ford (Dearborn, 30 luglio 1863  Detroit, 7 aprile 1947) è stato un imprenditore statunitense. Fu uno dei fondatori della Ford Motor Company, società produttrice di automobili, ancora oggi una delle maggiori del settore negli Stati Uniti e nel mondo.

L'imprenditore statunitense Henry Ford ebbe, nella prima metà del 20° secolo, la geniale intuizione che l'automobile doveva essere un prodotto di massa e quindi doveva costare poco ed essere disponibile e riparabile ovunque. Fondò quella che oggi è una delle maggiori case automobilistiche mondiali, la Ford. Il suo grande successo fu l'automobile modello T, una vettura che fu prodotta in 15 milioni di esemplari e stette sul mercato dal 1908 al 1927, un record assoluto.

Henry Ford, nato nel 1863, iniziò la sua vita lavorativa a 16 anni come apprendista meccanico in una ditta di Detroit. Fino al 1891, anno in cui si impiegò come ingegnere specializzato nella compagnia di illuminazione di Edison, alternò vari lavori in città con quello di agricoltore nella fattoria di famiglia.

La svolta nella sua vita avvenne nel 1893 quando iniziò a dare corpo alla sua visione rivoluzionaria dell'automobile, sviluppando prototipi di motore a scoppio. Il 4 giugno 1896 Ford pose una pietra miliare nella storia dell'automobile guidando il prototipo di un veicolo a motore interno, il Quadriciclo, che lui stesso sviluppò.

Convinto delle sue idee e della potenzialità del nuovo mezzo, Ford si licenziava dalla Edison e, grazie ad alcuni soci finanziatori, fondava la sua prima ditta, la Detroit automobile company. L'avventura, ebbe vita breve e la ditta fallì in pochi mesi.

Ford tuttavia non si scoraggiò e, anzi, ebbe un'intuizione fondamentale: la miglior pubblicità per l'auto potevano essere le corse automobilistiche, che iniziavano a nascere proprio in quegli anni e appassionavano il pubblico. È un periodo tumultuoso, che arriva fino al 1901: Ford pilotava personalmente le sue auto nelle corse, portandole alla vittoria, e fondava con altri soci una seconda compagnia, la Henry Ford company, da cui però venne in breve estromesso.

Una serie di insuccessi insomma, da cui Ford ricavò una fondamentale lezione: è importante avere il prodotto migliore, ma lo è altrettanto avere i mezzi migliori per produrlo e venderlo. Questo il segreto che sta alla base dell'incredibile successo della sua successiva ditta fondata del 1903, la Ford motor company, che tuttora è una delle principali aziende del mercato automobilistico mondiale.

Fu così che Ford vinse la sua battaglia con le tante fabbriche di automobili che all'inizio del Novecento si erano invece lanciate nella produzione di auto di lusso, pensando che quello fosse l'unico futuro per l'automobile. Ford, insomma, non soltanto creò auto rivoluzionarie, ma anche un mercato pieno di consumatori, che semplicemente prima di lui non esisteva.