Promozione Umana

X un sì alla vita

Umanesimo e famiglia

« back Notizie | Pensaci Su...

famiglia e umanesimo

La famiglia è la culla dell’umano, ci dà momenti di gioia,  e di festa, esperienze vissute insieme, rapporti che  rendono  più lieve la vita  e aiutano a superare con  meno fatica le  inevitabili difficoltà e sofferenze  i che si incontrano. Il poeta  Giovanni Pascoli esprime così la serenità del focolare  domestico "non li scalda il fuoco, ma quel loro soave essere insieme". 

La famiglia non è realtà solamente privata perché è scuola di socialità, di promozione umana, di solidarietà, evoca l’amicizia, agli smarriti di cuore, a tutti coloro che hanno paura delle responsabilità, c’è da dire “coraggio, canta e cammina,  sperimenta la gioia del vivere e crescere insieme. La casa non è semplicemente una dimora, ma luogo d’incontro, di comunione, del dono dei valori. 

I valori rappresentano una delle basi interiori della nostra vita, infatti i nostri comportamenti, le nostre azioni, le relazioni che abbiamo con le persone a noi care o con gli altri dipendono anche e soprattutto dai nostri valori o convinzioni molto profonde o credenze forti. Essi rappresentano ciò che è Bene per noi, ciò che è Giusto, ciò che è Sublime fare, dire, pensare per noi e per gli altri. 

Ogni nostra azione quindi, come ogni nostro comportamento, parole, pensieri o meglio le nostre scelte riguardo a ciò che vogliamo fare, dire, o comportarci, dipende  dai valori ricevuti soprattutto nella famiglia.  Se per noi un grande valore è l’onestà, le persone che interagiscono con noi possono stare tranquilli su come agiremo nei loro confronti, avranno fiducia di noi, e questo migliorerà i rapporti che avremo con loro. 

Se per noi la famiglia è il valore più importante, i nostri figli, il nostro partner ed i nostri genitori sapranno che possono contare su di noi, sono sicuri che non gli faremo mancare mai nulla a livello affettivo, emozionale e materiale. Come possiamo notare i nostri valori condizionano la nostra vita e le relazioni con le persone a noi care, coi colleghi di lavoro e con gli altri in generale. 

I valori si apprendono soprattutto attraverso l’educazione ricevuta e quindi dai nostri genitori. Si apprendono attraverso l’esempio che loro ci danno, e molto di meno da quello che ci dicono di fare o di non fare, ad esempio se un nostro genitore fuma e poi dicono ai figli  che il fumo fa male e che non bisogna fumare, è ovvio che ci sta dando un insegnamento conflittuale, da una parte dice un cosa ma poi ne fa una opposta, il figlio o la figlia che percepisce questo avverte una discordanza, un conflitto e quindi la parte pratica del genitore sarà quella più forte, quella che avvertirà di più a livello di insegnamento sia consciamente che inconsciamente.