Promozione Umana

X un sì alla vita

LA PORTA DEL CUORE

« back Notizie | Pensaci Su...

porta santa

Ciò  significa  passare dal peccato alla grazia, dal male al bene, dall’odio all’amore.  E’  un gesto simbolico quello di aprire una porta di una chiesa, di un carcere,  di una casa d’accoglienza, di un dormitorio pubblico. Un gesto che invita ciascuno di noi  ad  entrare in questi ambienti di sofferenza, di povertà e solitudine con il dono della sensibilità e la forza della grazia. 

Durante la visita ad una galleria pittorica uno dei presenti notò un quadro alquanto singolare, in cui era raffigurata una porta chiusa, che sembrava dare accesso ad una zona molto riservata. La cosa incomprensibile, però, era che quella porta non sembrava poter essere aperta dall’esterno, essendo senza maniglia né serratura. L’uomo chiese spiegazioni sul significato di quel ritratto. L’autore gli disse: “Ho voluto rappresentare il cuore dell’uomo, che come quella porta non può essere aperto se non dall’interno”. 

Quell’artista non si sbagliava, il cuore dell’uomo è proprio fatto così. Dio stesso lo ha fatto così e non lo cambierà.  Lui è desideroso però d’incontrarci e continuerà a bussare finché gli apriamo.Troppe volte apriamo la porta del nostro cuore al Signore, esclusivamente nei momenti difficili della nostra vita. Il Signore sta alla porta e bussa, La Sua mano che può ogni cosa, si è fermata alla porta del nostro cuore. Rimarrà lì fuori per sempre a bussare? Si legge nel Cantico dei Cantici: “Ho aperto all’amico mio, ma l’amico mio s’era ritirato, era partito. Ero fuori di me …; l’ho cercato, ma non l’ho trovato”. 

Apriamo la porta del cuore al Signore ed egli ci donerà il perdono, la salvezza, la serenità, la pace, l’amore. La sua ineffabile presenza, allarga la nostra mente verso luminosi orizzonti che non avremmo mai immaginato.  Nel libro dell’Apocalisse sta scritto: “Ecco, io sto alla porta e picchio: se uno ode la mia voce ed apre la porta, io entro da lui e cenerò con lui”. E’ un Dio che vuole entrare nella nostra vita, fermarsi, farci sentire la sua presenza. Che bello! 

Si avvicina il Natale e papa Francesco apre la porta santa e suggerisce: 

“Preparate la via del Signore! È un invito pressante ad aprire il cuore e accogliere la salvezza che Dio ci offre incessantemente, quasi con testardaggine, perché ci vuole tutti liberi dalla schiavitù del peccato. [...] E la salvezza è offerta ad ogni uomo e ad ogni popolo, nessuno escluso, a ognuno di noi”.