Promozione Umana

X un sì alla vita

I GRANDI MAESTRI DELL’UMANITA’ | Leonardo da Vinci

« back Notizie | L'opinione di Don Chino

opinione leonardo

Tra Empoli e Pistoia, sabato 15 aprile 1452, nel borgo di Vinci nasce Leonardo di Ser Piero d'Antonio. Il padre, notaio, l'ebbe da Caterina, una donna di Anchiano. Il piccolo Leonardo viene educato dal padre con tanto affetto. La mamma sposerà un altro uomo. A sedici anni il nonno Antonio muore e tutta la famiglia, dopo poco, si trasferì a Firenze. 

La precocità artistica e l'acuta intelligenza del giovane Leonardo spinsero il padre a mandarlo nella bottega di Andrea Verrocchio: pittore e scultore, orafo acclamato e ricercato maestro. L'attività esercitata da Leonardo presso il maestro Verrocchio è ancora da definire, è certo che la personalità artistica di Leonardo cominciò a svilupparsi qui. 

Leonardo da Vinci  possedeva una curiosità senza pari, tutte le discipline artistiche lo attraevano; fu un acuto osservatore dei fenomeni naturali ed ebbe una grandiosa capacità di integrarle con le sue cognizioni scientifiche. Idee e invenzioni, progetti e disegni di macchine e dispositivi, nei varî rami della scienza molti dei quali attuati in seguito. 

Leonardo da Vinci fu, senza alcun dubbio, un  uomo poliedrico e di grande ingegno, incarnò in pieno lo spirito universalista della sua epoca. Pittore, scultore, ingegnere, anatomista, meccanico, musicista, e inventore, divenne  attivo nei più disparati campi dell’arte e della scienza, ed è oggi considerato il maestro della cultura, non solo del Rinascimento, ma di tutti i tempi e luoghi. 

"Quelli che s'innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada." 

“Chi ha provato il volo camminerà guardando il cielo, perché là è stato e là vuole tornare." 

“La pittura è una poesia muta, e la poesia è una pittura cieca”. 

(Leonardo da Vinci)