Promozione Umana

X un sì alla vita

I GRANDI MAESTRI DELL’UMANITA’|Charles Darwin

« back Notizie | L'opinione di Don Chino

opinione darwin

Charles  Darwin nacque a Shrewsbury (Inghilterra) nel 1809. La sua opera fondamentale, ''L'origine delle specie'' (1859), è da molti storici considerata il punto di avvio di una vera e propria "rivoluzione scientifica". Il tema fondamentale di quest’opera è l'evoluzionismo biologico, secondo cui le specie vegetali e animali non sono immutabili, ma si sono evolute attraverso la selezione naturale o lotta alla sopravvivenza. In questa lotta sono prevalsi gli organismi più forti e adattabili, i quali hanno continuato a vivere e riprodursi.   

Per la prima volta nella storia della biologia, una nuova teoria evolutiva, avvalorata da valide prove basate sul rigore scientifico, fa cadere la convinzione secondo cui ogni specie sarebbe il risultato della creazione. Darwin sostiene che è l’ambiente a modificare e adattare le specie viventi, poiché a causa di continui cambiamenti ambientali, avviene una selezione naturale che agisce sui caratteri variabili tipici di ogni specie, favorendo quelle con caratteristiche adatte alla sopravvivenza. 

Ha quindi teorizzato la discendenza di tutti i primati, compreso l’uomo, da un antenato comune e, quindi, l’esistenza di un antenato comune a tutte le specie viventi. Darwin non esclude che in ogni primate nel momento della creazione ci fossero infinite potenzialità infuse da suo Creatore. 

“C’è qualcosa di grandioso in questa idea della vita, con le sue infinite potenzialità, originariamente infuse dal Creatore in pochissime o in una sola forma; e, mentre questo pianeta ha continuato a roteare seguendo le immutabili leggi di gravità, da un inizio così semplice infinite forme, sempre più belle e meravigliose, si sono evolute e tuttora si evolvono” (Charles Darwin)