Promozione Umana

X un sì alla vita

I GRANDI MAESTRI DELL’UMANITA’

« back Notizie | L'opinione di Don Chino

opinione kennedy

Ricordiamo un altro grande uomo che coltivava desideri di fratellanza tra i popoli, il Presidente degli Sati Uniti che aprì le porte sul mondo affinché  ogni uomo potesse demolire i muri che impedivano un’umanità nuova, libera dalle spaccature politiche e schiavitù.   

JOHN FITZGERALD KENNEDY - "ICH BIN EIN BERLINER"       

''Ich Bin ein berliner'', io sono un berlinese. È la frase che grida dal podio John Fitzgerald Kennedy durante la sua storica visita a Berlino Ovest, il 26 giugno 1963. Parole d’indignazione per il muro che da pochi anni divide la città, ferità insanabile, segno tangibile della divisione tra Est e Ovest. Una frase storica per gridare contro l’assurdità e l’irrazionalità dei toni che sta assumendo la Guerra Fredda, una frase pronunciata da quello che ancora oggi rimane il Presidente più carismatico della storia degli Stati Uniti d’America. Quel muro della vergogna nel 1998 sarà abbattuto. Le parole di John Kennedy rimasero nella memoria dei popoli come monito a eliminare tutte le barriere e divisioni.   

“Duemila anni fa, il più grande orgoglio era dire “civis Romanus sum”. Oggi, nel mondo libero… il grande orgoglio è dire: “ich bin ein Berliner” (io sono berlinesie). La libertà è indivisibile e quando un solo uomo è reso schiavo, nessun è libero. Ogni uomo libero, ovunque viva, è cittadino di Berlino. E dunque, come uomo libero, sono orgoglioso di dire io sono berlinese”.