Promozione Umana

X un sì alla vita

Ottimisti cercasi

« back Notizie | Pensaci Su...

pensaci su ottimismo

Ti è mai capitato caro amico lettore di conoscere persone che si lamentano sempre di ogni piccola difficoltà che incontrano? Persone che amplificano ogni piccolo imprevisto, che trovano da ridire in tante cose? Al contrario, conosci anche persone che sdrammatizzano tutto che invece di lamentarsi o di attaccare gli altri, di prendersela col destino, fanno tutto ciò che possono per risolvere i loro problemi, magari col sorriso sulla bocca? Ci sono poi persone che appartengono ad una via di mezzo, quelle che cercano di essere obiettivi e che a volte sono ottimisti ed a volte cedono alle esperienze difficili. Tu a quale categoria senti di appartenere? 

A prescindere dal fatto di appartenere alla categoria degli ottimisti, dei pessimisti, o ad una via di mezzo, è utile affermare che a parità di difficoltà o di problemi nella vita, gli ottimisti ottengono i migliori risultati, perché questo? Forse il motivo è che gli ottimisti trovano in ogni esperienza della vita, bella o brutta che sia, un insegnamento, qualcosa da imparare, un lato positivo da cui attingere qualcosa di utile, di importante, e questo atteggiamento costruttivo permette loro di agire nel migliore dei modi per risolvere il problema, per trovare una soluzione gusta, ottimale. 

Possiamo chiederci: ma allora in ogni occasione di vita noi possiamo trovare un lato positivo? Da ogni esperienza possiamo Imparare qualcosa? La risposta è: sì, senza ombra di dubbio. Dice Bruce Lee: “Vi dirò il mio segreto per liberare la mente dai pensieri negativi. Quando un tale pensiero entra nella mia mente, lo visualizzo come se fosse scritto su un pezzo di carta. Quindi gli do mentalmente fuoco e lo visualizzo mentre brucia fino a diventare cenere. Il pensiero negativo è distrutto, e non entrerà più”. 

Vi faccio un esempio di una persona che perde il lavoro, se fosse una persona pessimista penserebbe: ecco succedono tutte a me, perché proprio a me doveva capitare? Ed ora come farò? E cade in uno stato di disperazione che può durare anche tanto tempo. Immagina ora che quella persona sia ottimista, alla perdita del suo attuale lavoro penserebbe: ok ho perso il lavoro e colgo questa occasione difficile per cercarmene un altro.  Metterò degli annunci, chiederò a degli amici, mi farò consigliare da qualcuno, guarderò su internet, andrò in giro a chiedere a tutti e cercherò di occupare in modo proficuo il mio tempo. Potete stare tranquilli che in poco tempo questa persona ottimista e attiva troverà con fatica e con qualche delusione un nuovo lavoro.